The Voice of Italy

The Voice of Italy

Comments Off

Il format olandese dopo aver mietuto successi in tutto il mondo approda in Italia sulle frequenze di Rai2.

Location di questo talent show è lo storico Studio2000 di Milano.

The Voice of Italy  è strutturato in tre diverse fasi, che nel corso di 5 mesi, vedranno cambiare l’allestimento scenico altrettante volte, in un crescendo spettacolare culminante nelle finali.

La prima fase è la Blind Edition vuole porre l’attenzione sulla voce dei candidati, privilegiando l’aspetto sonoro.

I coach Carrà, Pelù, Cocciante e Noemi ascoltano le esibizioni senza poter vedere i concorrenti: la regia cerca di far vivere allo spettatore la loro stessa condizione soggettiva, evitando di incedere troppo sui primi piani, preferendo dettagli espressivi dell’interpretazione, coadiuvati dalla regia luci che spesso li illumina solamente in controluce.

La grafica deve rispettare il format e non deve favorire nessun concorrente, lasciando la libertà solo di cambiare colore ad una grafica uguale per tutti.

Gli schermi a led installati sono di tre diversi tipi: tutti marchiati Glux, si declinano a passo 6mm per gli schermi centrali, per assicurare la massima leggibilità, a passo 10mm per il pavimento e a passo 20mm per la parte essenzialmente scenografica.

La gestione dell’impianto è affidata a Catalyst, in configurazione Back-up caldo, programmato con RoadHog di HighEnd.

Partners

Un buon partner è un vantaggio strategico

Social Network

Back to Top