Roberto Bolle – La mia danza Libera

Roberto Bolle – La mia danza Libera

No Comments

Roberto Bolle – La mia danza Libera, dopo aver conquistato spazi ed entusiasmi finora destinati solo al mondo del rock, porta la danza ai suoi massimi livelli in prima serata su RaiUno, utilizzando un nuovo linguaggio linguaggio televisivo, con la direzione artistica di un vulcanico Giampiero Solari.

Spettacolo sorprendente, a partire dalla eccezionale location, il Teatro Franco Parenti di Milano, mai prestatosi per un evento tv, che, con la sua versatilità strutturale, ha permesso di creare un palco lungo oltre 40 metri.

Palco che Bolle ha condiviso con ospiti eccezionali di livello internazionale, tra cui Misty Copeland, Asaf Avidan, Anna Tsygankova, Nicoletta Manni ed una conduzione condivisa da Luisa Ranieri e Francesco Pannolino.

Durante una serata così impegnativa non poteva mancare uno spazio comico, affidato a Paola Cortellesi e Virginia Raffaele, che ha interpretato una Carla Fracci meravigliosa che ha avuto la possibilità di duettare con quella originale.

Un cast artistico di questo livello non può che prevedere anche un grande cast tecnico, supervisionato dall’occhio sempre attento di Cristina Redini.

La regia televisiva è stata affidata a Cristian Biondani, la Direzione della Fotografia a Fabio Brera e le scene sono di Luca Sala.

L’allestimento tecnico per luci, audio e video è stato affidato a Sts Communication, per cui è responsabile tecnico del progetto Stefano Gadaleta.

Il progetto video prevede 12 videoproiettori 20k della Panasonic in stacking a mappare le due pareti lunghe del teatro, 6 sul ballatoio di sinistra e 6 su quello opposto, ed un ledwall LightBeam, passo 3.75mm, lungo 12 metri e alto 2,5 metri installato sul fondo del foyer.

La gestione dei contenuti è stata affidata a 2 macchine di WatchOut 6, con una matrice SDI per gestire i segnali live in arrivo dal mixer video della regia Rai ed una scheda audio con 6 uscite stereo, per garantire una messa in onda multitraccia in sincronia con le immagini, a fornire eventuali click, timecode e tracce audio al banco audio.

I contenuti sono stati creati in location da Martina Brunelli e Tommaso Bassanini, coordinati da Max Bettoni.

 

 

 

Leave a comment

Partners

Un buon partner è un vantaggio strategico

Social Network

Back to Top